Programma e Abstract Venerdì

VENERDI’ 18/03/2022

08.30 – 09.00 Registrazione partecipanti

 

09.00 – 09.20 Dr. Ivan Lendaro (EUROCCLUSION ITALIA)

Apertura lavori congressuali

 

09.20 –10.00 Dr.ssa Simona Bussu

Normalizzare le funzioni orofacciali per risultati più predicibili, stabili ed estetici

La relazione mostrerà i principali meccanismi del rimodellamento dento-alveolare e facciale. Si dedicherà particolare interesse alla funzione linguale e alle conseguenze invece della sua disfunzione nelle caratteristiche orali, facciali e scheletriche. Saranno mostrati casi clinici per mostrare il rimodellamento strutturale, dentale e neuromuscolare ottenuto con ortodonzia funzionale e meccanica su pazienti a vari stadi dello sviluppo. I trattamenti dei pazienti adulti sono stati eseguiti con un protocollo innovativo che durante la terapia mostra un precoce impatto sulle funzioni orofacciali. Questo protocollo è basato su un nuovo disegno degli allineatori trasparenti attraverso l'implementazione di specifiche aggiunte strutturali e attraverso l'utilizzo combinato di allineatori trasparenti e un attivatore elastico miofunzionale. Questa è una combinazione di ortodonzia meccanicistica e funzionale, il punto di incontro di due approcci differenti che offre la possibilità di incrementare ed espandere le potenzialità delle terapie con allineatori trasparenti.

 

10.00 –10.40  Dr. Fabio Savastano

Analisi funzionale strumentale nella diagnostica e terapia ortodontica neuromuscolare

La diagnostica ortodontica Neuromuscolare si basa su concetti fisiologici oggettivi acquisiti mediante apparecchiature bioelettriche come l'elettromiografo di superficie la Kinesiografia Craniomandibolare. Lo studio della cinematica mandibolare e della funzione muscolare ci permette di pianificare una terapia ortodontica basata sulle richieste fisiologiche individuali, infine riducendo la possibilità di recidiva.

 

10.40 – 11.20 Dr. Ivan Lendaro

Function Driven Orthodontics and the use of gum metal wire in multiloop therapy

L’ortodonzia fissa dell’adulto viene sempre vista come una metodica meccanica volta ad allineare i denti ma completamente scollegata dalla funzione.

In questa relazione vedremo invece come, anche con l’ortodonzia fissa, possiamo anzi dobbiamo parlare di funzione; da qui il titolo: Function Driven Orthodontics nel quale viene sviluppata una sistematica ortognatodontica function-based.

La tecnica multiloop del prof Sato permette un approccio ortopedico ortodontico con una visione funzionalista anche nel paziente a fine crescita.

La possibilità oggi di semplificare questa tecnica mediante il nuovo filo Gum Metal associato ad attacchi autoleganti ha permesso inoltre di semplificare notevolmente la tecnica pur mantenendone la straordinaria efficacia in casi estremamente complessi da gestire.

 

 

11.40 – 13.00 Dr. Giorgio De Luca e Dr. Riccardo Ammannato

La Index Technique: il ripristino funzionale ed estetico nella dentizione usurata

Lo sviluppo e l’affidabilità dei sistemi compositi adesivi ha offerto ai clinici un’ulteriore opzione per la gestione della perdita di tessuto dentale di superfice. I pazienti con usura dei tessuti duri minima, moderata e grave, nei settori posteriori e anteriori, possono essere trattati sulla base dell’applicazione dei restauri adesivi in composito minimamente invasivi. Questa relazione presenta la “index technique”, un nuovo approccio molto conservativo per la gestione della dentizione usurata. La tecnica permette un trattamento puramente additivo senza sacrificare il tessuto duro dentale sano residuo. Segue i principi della bioeconomia (massima conservazione del tessuto sano) e del rinforzo della struttura dentale residua. Questa relazione, attraverso la index technique, propone un approccio rapido e conservativo per la pianificazione e gestione di un trattamento adesivo full-mouth in tutti i casi di dentizione usurata. Questa tecnica, attraverso il concetto del “copia e incolla”, si basa sull’applicazione del composito direttamente sulla superfice del dente mediante una mascherina trasparente realizzata dalla ceratura full-mouth dopo un incremento della dimensione verticale occlusale (OVD) inizialmente pianificato.

 

14.40 – 15.20 Dr. Giuseppe Baldassarre

Riabilitazione implanto-protesica 4D in paziente disfunzionale - Dall’analogico al digitale

Attraverso questa relazione, verificheremo la fattibilità di un montaggio in articolatore digitale per la diagnosi e terapia di pazienti con TMD con cure implanto-protesiche. Lavorando in parallelo analogico/digitale siamo arrivati alla conclusione che la tecnologia digitale possa aiutare e amplificare le possibilità diagnostiche in generale e in particolar modo nei pazienti disfunzionali, permettendo la riproducibilità dei dati acquisiti e la loro ottimizzazione. Lo studio vuole creare le basi per definire un protocollo, ad oggi mancante, da utilizzare nella pratica quotidiana nel flusso del lavoro CAD/CAM.

 

15.20 – 16.00 Dr. Riccardo Rosati

Masticazione e deglutizione. Moderni approcci nella misurazione elettromiografica di gesti fondamentali

La valutazione strumentale della funzione muscolare aiuta clinici e ricercatori a quantificare la coordinazione muscolare durante un atto motorio. Tramite elaborazione del segnale elettromiografico è possibile quantificare impegno, tempistiche ed antagonismi dei muscoli masticatori e del pavimento orale. Una adeguata tecnica di normalizzazione del segnale sEMG rende affidabile la misurazione funzionale fornendo indici numerici per studiare, monitorare ed intervenire sulla funzione orale del Paziente in modo consapevole.

 

16.30 – 17.10 Dr.ssa Mariagrazia Piancino

L’influenza della masticazione sull’ippocampo e sulla memoria, in età evolutiva e durante l’invecchiamento. L’importanza della terapia ortognatodontica precoce e funzionalizzante.

Lo studio delle malocclusioni e della loro relazione con la funzio­ne masticatoria è materia di interesse odontoiatrico e medico in generale. Se si considera che le malocclusioni si instaurano in età evolutiva, ovvero durante lo sviluppo psico-fisico del bambino, la complessità e l’importanza dell’argomento risultano evidenti.

L’obiettivo della relazione è la realizzazione di un percorso logico dalla etiopato­genesi delle malocclusioni all’impostazione di un piano terapeuti­co coerente con la diagnosi. Sulla base della conoscenza della funzione, sarà facile e logico com­prendere l’interdipendenza tra genetica e funzione e l’influenza che ne deriva sullo sviluppo cranico, posturale e cognitivo. Infatti, la ricerca ha recentemente aperto nuovi orizzonti sul ruolo della funzione masticatoria sui neuroni dell’ippocampo e di conseguenza sulla memoria e sull’attività cognitiva, sia in fase di sviluppo che di invecchiamento, ad ulteriore conferma dell’unità psico-fisica dell’uomo.

 

17.10 – 18.00 Dr. Stefano Di Vecchio

Indicazioni ad un nuovo metodo nella riabilitazione della deglutizione in età pediatrica e non. Considerazioni pratiche nella clinica quotidiana.

Nei pazienti pediatrici, adolescenti e adulti l’indicazione all’uso del Froggymouth, semplice dispositivo mio funzionale, è divenuto nell’arco dei miei quattro anni di esperienza clinica, un presidio terapeutico di elezione nella funzione di riequilibrio della postura della lingua 

Il mal funzionamento della lingua nell’atto deglutitorio, (deglutiamo in media 1700 volte nell’arco delle 24 ore) porta spesso a disfunzioni a carico dell’apparato masticatorio e non solo. 15/20 minuti al giorno di applicazione del Froggy in una condizione di relax, facendo attenzione alla posizione del capo, interagendo così a livello subcorticale e in particolare a carico delle sinapsi, riesce in una percentuale altissima di casi (85%) a condizionare un corretto funzionamento della lingua. Tutto ciò è utile nei piccoli pazienti ad armonizzare la crescita e spesso anche a modificare alcuni difetti della fonetica, nei più grandi a risolvere disfunzioni legate a problemi di postura, russamento ecc... In questo modo si può ottenere una consapevolezza maggiore del funzionamento dei meccanismi neuro muscolari del cavo orale

 

18.00 – 18.40 Dr.ssa M.J Deshayes

New support for functional modern treatments of craniofacial asymmetries. In terms of growth guidance, our experience demonstrates that a new cranial rebalancing has to be achieved before the eruption of the first permanent molar (at 6 years of age)

If we think of “development” in terms of early changes in morphology of the TMJ, this brings us to the developmental basis of the production of structure. We see the earliest connections occurring between muscle and bony structure (particularly the glenoid cavity). Unfortunately, if asymmetry is yet set up, both skeletal and muscular asymmetry operate jointly. Consequently, as soon as possible, mixing Orthopedics and Functionnal monitoring is required in order to create a sort of new “driving force” which will operate on the cranial pattern. 

 

18.40 – 19.20 Dr. Antonello Pavone

La riabilitazione interdisciplinare del paziente adulto: alla ricerca del giusto equilibrio tra sorridere, masticare e deglutire.

La protesi e la restaurativa non possono riabilitare adeguatamente l’estetica, l‘occlusione e la masticazione dei pazienti senza la sinergia con altre discipline. L’ortodonzia dovrebbe allineare i denti e ricreare una buona coerenza interarcata in ogni paziente adulto. Il riordino delle arcate ha molti vantaggi in quanto riduce il sacrificio di tessuto dentale sano durante le preparazioni dei denti, migliora la salute parodontale dei denti restaurati a lungo termine, facilita la creazione di forme e proporzioni dentali esteticamente adeguate e coadiuva la protesi e la restaurativa nella creazione di pattern occlusali appropriati sia funzionalmente che meccanicamente.

Queste riabilitazioni oggi non possono non tener conto dello studio e gestione dei 3 gruppi muscolari principali: muscoli della masticazione, della deglutizione e della suzione. L’utilizzo di Froggymouth è indispensabile anche nel paziente adulto per reindirizzare la dinamica deglutitoria rendendo così la lingua non più un fattore di rischio per il relapse e le disfunzioni articolari ma uno strumento di equilibratura delle nuove bocche riabilitate.

 

19.20 – 19.30 Dr. Ivan Lendaro (EUROCCLUSION ITALIA)

Chiusura lavori congressuali